Carpe Diem: dovevate cogliere l’attimo!

Vi ricordate cosa aveva detto Nello Di Costanzo ad inizio campionato? Prima la salvezza e dopo ci divertiamo!!!! A quanto pare non era così, dato che ancora non ci siamo divertiti e siamo a meno dieci dalla zona retrocessione.

Certo dopo la stagione disastrosa dell’anno scorso era impossibile pensare di risalire in serie A l’anno successivo, anche se il lavoro di  Gasparin e staff è stato ottimo, cancellando le premesse dalle quali si partiva: cioè una serie B di “sopravvivenza”.

Ieri il Messina ha perso con il Vicenza 3 a 1 anche se non lo meritava , visto che i ragazzi avevano dominato la partita. Allora cos’ è che ha condizionato la gara?L’arbitro, i tifosi della squadra avversaria, le esplusioni?

Nel calcio contano gli obiettivi sia per ottenere la promozione in una categoria superiore, sia  disputare i play out e mantenerla. Il Messina rispecchia una squadra appagata da ciò che ha fatto fino ad ora, senza “l’obbligo” della vittoria, si è creato un gruppo che non ha creduto o forse voluto credere di potercela fare a disputare i play off e rincorrere nuovamente il sogno serie A.

Non resta altro che accontentarsi e vivere queste ultime sette giornate di campionato pensando che magari in un futuro prossimo qualcosa possa cambiare. Il Messina ha acquistato il biglietto di un treno che non è mai partito o che nessuno ha mai voluto veramente afferrare!  

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: