La Juve da scudetto!

A un punto dalla meta. Per agguantare la Champions alla squadra di Ranieri sarà sufficiente un pareggio contro la Lazio, proiettata già sulla seconda semifinale di Coppa Italia, il 7 maggio all’Olimpico contro l’Inter. Un pari cancellerebbe i residui timori anche se la Sampdoria espugnasse Firenze. Ma l’appetito vien mangiando così nelle ultime 4 giornate, più che a festeggiare, i bianconeri cercheranno di riagguantare la Roma perché tra il terzo posto e il secondo c’è una sostanziale differenza. Raggiungendo i giallorossi, la Juve si garantirebbe la Champions diretta senza passare dalle forca dei preliminari. In ogni caso siamo alla svolta. La Signora è tornata.

Dopo l’inferno della B e il purgatorio di una serie A senza Europa. Scudetto nel mirino, come ai vecchi tempi. Dipenderà dal mercato. Servirà una squadra più forte e una rosa più ampia. Bisognerà aumentare la qualità e la forza del gruppo. Tre gli obiettivi primari: un esterno sinistro basso, un centrocampista e un attaccante. Amauri potrebbe essere la stella della campagna di rafforzamento. Il brasiliano chiede 4 milioni all’anno, la Juve ne ha proposti 3. L’accordo tra le società, però, non è lontano perché Nocerino accetterà di trasferirsi in Sicilia e perché il Palermo è d’accordo su una base economica intorno ai 10 milioni di euro. Manca l’ultimo tassello. Zamparini vorrebbe un giovane di qualità: Marchisio, Giovinco, oppure Lanzafame. I primi due rientreranno a Torino da Empoli, il terzo adesso al Bari è richiesto da mezza Italia. È richiesto anche dal Genoa che con la Juve tratta un riscatto più basso della metà di Criscito. Il d.s. Alessio Secco, al pari dell’Inter, sta lavorando sotto traccia per Marco Borriello. È il vice Toni agli Europei in Austria e Svizzera, l’alternativa ad Amauri. Lui e non Crespo, che intende rispettare il contratto con l’Inter in scadenza nel 2009.

C’è l’ipotesi che dal Tottenham arrivi il giovane difensore centrale francese Younes Kaboul, attraverso uno scambio con Tiago. In questo caso Chiellini sarebbe dirottato di nuovo a sinistra. Il lavoro è appena cominciato. E il d.s. Secco non può sbagliare le mosse: perché l’anno prossimo la Juve vuole essere protagonista.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: